Indennità per ritardo del treno

Trenitalia

Trenitalia è tenuta ad informarti sui ritardi e la soppressione di treni non appena tale informazione è disponibile.

Trasporto con Treni nazionali

Se è prevedibile un ritardo superiore a 60 minuti puoi scegliere immediatamente tra: 

1. il rimborso del prezzo del biglietto senza alcuna trattenuta:

  • per la parte di viaggio non ancora effettuata
  • per l’intero viaggio (compresa la parte già effettuata) se la prosecuzione del viaggio non è più utile in relazione al tuo programma iniziale. Inoltre, in questo caso, puoi chiedere di tornare al punto di partenza non appena possibile

2. il proseguimento del viaggio verso la destinazione finale:

  • non appena possibile con gli autoservizi sostitutivi messi eventualmente a tua disposizione o con il primo treno utile di categoria pari o inferiore oppure seguendo un itinerario alternativo senza pagamento dell’eventuale differenza di prezzo.
  • anche in data successiva (per i treni nazionali è necessaria l’annotazione sul biglietto dell’Ufficio di Assistenza se decidi di viaggiare il giorno successivo o al più tardi entro le 48 ore successive, negli altri casi hai diritto al rimborso senza trattenute del biglietto in tuo possesso).

Inoltre, in funzione dei tempi di attesa, hai diritto a pasti e bevande in quantità ragionevole se sono disponibili sul treno o in stazione e se possono essere ragionevolmente forniti. Se non puoi continuare il viaggio nello stesso giorno per ritardo, soppressione o mancata coincidenza con l’ultimo treno serale o soppressione di quest’ultimo e non risulti possibile la prosecuzione con autoservizi sostitutivi (bus o taxi) hai diritto al pernottamento con trattamento di qualità media ed al rimborso delle spese necessarie per informare i tuoi familiari del ritardo nell’arrivo.

Se il tuo treno invece è arrivato in ritardo alla destinazione finale del tuo viaggio, hai diritto ad una indennità di ritardo pari al:

  • 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti
  • 50% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno 120 minuti

puoi dunque scegliere di ricevere l’indennità in due modi:

  • con un bonus per acquistare entro 12 mesi un nuovo biglietto
  • in contanti o mediante il riaccredito sulla carta di pagamento utilizzata per l’acquisto

Come e quando puoi chiedere l’indennità

Puoi richiedere l’indennità dopo 3 giorni dalla data del viaggio o dalla scadenza dell’abbonamento (del pass o delle altre specifiche tessere) e fino a 12 mesi successivi:

  • presso qualsiasi biglietteria;
  • Sul sito trenitalia.com, solo per i biglietti acquistati on line,  utilizzando la funzionalità “Richiedi Indennizzo” disponibile dopo aver richiamato il dettaglio del viaggio;
  • all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
  • compilando l’apposito web form disponibile sul sito di Trenitalia;
  • al Call Center: solo per i biglietti acquistati tramite il Call Center o sul sito trenitalia.com.
Trasporto con Treni regionali

Se il treno viene soppresso o si verifica un ritardo in partenza e arrivo superiore a 60 minuti, puoi ottenere presso tutte le biglietterie un rimborso integrale del biglietto anche nel caso in cui sia già stato convalidato. La biglietteria provvede direttamente al rimborso quando è in condizione di verificare le circostanze che giustificano il rimborso integrale; in caso contrario procederà all’inoltro alla Direzione Regionale competente della richiesta presentata in forma scritta. 

Se la biglietteria è chiusa o assente dovrai inoltrare la richiesta in forma scritta alla Direzione Regionale competente allegando l’originale del biglietto. Se hai quindi acquistato e avuto problemi con il trasporto regionale per richiedere l'indennità devi compilare il modulo reperibile presso le biglietterie e a questo indirizzo, e inviarlo per posta entro e non oltre 1 anno dall’evento alla Direzione Regionale/Provinciale competente per la località di destinazione del viaggio, con allegato il biglietto in originale obliterato alla partenza e all’arrivo o, in caso di biglietto elettronico, la stampa cartacea in Pdf. Per il biglietto elettronico regionale è richiesta la validazione del biglietto a bordo del treno su cui si è viaggiato.

Per rimanere sempre aggiornati sulle condizioni del trasporto ferroviario di Trenitalia collegatevi al sito dedicato, ottimizzato anche per l’accesso con il cellulare: www.viaggiatreno.it


Italo

Se il tuo treno è arrivato in ritardo alla destinazione finale del tuo viaggio hai diritto a un'indennità, al netto dei servizi accessori, pari al:

  • 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti
  • 50% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno 120 minuti

Come e quando puoi chiedere l’indennità

Il rimborso verrà riconosciuto agli aventi diritto nei tempi tecnici necessari e comunque entro 30 giorni dall’effettuazione del servizio in ritardo o cancellato. Puoi richiedere il rimborso non appena verrai a conoscenza del ritardo, chiamando il contact center Pronto Italo e fornendo il codice biglietto e il nominativo riportato sul biglietto. Pronto Italo provvederà ad accreditare tempestivamente la somma su Credito Italo o, se sei iscritto al programma Italo Più, sul tuo Borsellino Italo

Per verificare l’avvenuto rimborso su Credito Italo, puoi chiamare il contact center Pronto Italo e fornire il codice del biglietto e il nominativo associato o inserire nome, cognome e codice del biglietto nella sezione Credito Italo di italotreno.it. Per verificare l’avvenuto riaccredito su Borsellino Italo, chiama il contact center Pronto Italo e fornisci il tuo codice cliente Italo Più o verifica autonomamente nella tua area dedicata di italotreno.it.

Per rimanere sempre aggiornati sulle condizioni del trasporto ferroviario di Italo collegatevi al sito dedicato: Italo in Viaggio